Dal 4 al 6 novembre a Rovereto un convegno internazionale per parlare di profughi e rifugiati dalla Prima guerra mondiale ad oggi

Dal 4 al 6 novembre a Rovereto un convegno internazionale per parlare di profughi e rifugiati dalla Prima guerra mondiale ad oggi

28 Ottobre 2015

Prende il via il prossimo 4 novembre 2015 a Rovereto un convegno internazionale dedicato al tema dei profughi e dei rifugiati durante la Prima guerra mondiale promosso da Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento, Museo Storico Italiano della Guerra, Fondazione Museo storico del Trentino, Laboratorio di storia di Rovereto, Accademia Roveretana degli Agiati, Fondazione Bruno Kessler, con il sostegno della Provincia autonoma di Trento.

 

 

Durante la Prima guerra mondiale piĂą di 10 milioni di civili dovettero lasciare le proprie case sotto la minaccia di bombardamenti e la pressione degli eserciti e vissero per anni in condizioni di miseria, con scarse protezioni giuridiche, subendo pregiudizi xenofobi, violenze e soprusi.
A cento anni da quel conflitto, lo scenario è mutato di poco. I confini oggi assediati da eserciti di fuggiaschi, nel mondo globalizzato in cui viviamo, ci mostrano quanto le guerre siano vicine e come la condizione che i profughi sperimentano si perpetui ormai da un secolo con la stessa drammaticità.

Il convegno, che vede la partecipazione di studiosi e ricercatori italiani e stranieri, sarà l’occasione per riflettere sulla figura del rifugiato che proprio a partire dal primo conflitto mondiale ha occupato la prima scena dei conflitti per tutto il Novecento fino ai giorni nostri.

Il programma completo delle giornate e le modalità di partecipazione sono disponibili cliccando qui.

INFO
Museo Storico Italiano della Guerra
via Castelbarco 7, Rovereto TN – Italia
+39 0464 438100
comunicazione@museodellaguerra.it